Skip to content

Come creare un blog

Creare un blog è molto semplice come vedrai in questa guida: dipendendo però da cosa stai cercando di costruire o da qual è il tuo obiettivo cambierà la forma in cui lo costruirai... Per questo motivo in questa guida ti spiego come creare un blog personale, un blog professionale, un blog aziendale, etc…

In poche parole ti insegnerò come creare il blog che ti serve nel tuo caso in concreto

Come creare un blog a seconda del tuo obiettivo

Esistono molti modi di plasmare una idea, come ad esempio aprire un blog; prima devi però capire cosa vuoi fare per poi scegliere correttamente il tipo di blog che vuoi aprire. Se sbagli in questa fase finirai con l’aprire un blog che nessuno avrà la voglia di leggere 😉

Ogni blog parte da un’idea differente ed è creato con un obiettivo differente.

In questo articolo cercherò di darti un’idea generale di cosa ti conviene fare a seconda di queli sono i tuoi obiettivi.

Fai click sulla opzione che si avvicina di più a quello che stai cercando di fare per poi avanzare fino a raggiungere il tuo obiettivo finale.

Cosa vuoi fare?

👤 Come creare un blog personale

Se quello che vuoi fare è creare un blog dove raccontare le tue esperienze personali, fare delle riflessioni su qualcosa o dire semplicemente la tua, questa può essere la miglior soluzione.

👤 Come creare un blog personale Click to Tweet

Prima di proseguire però dovresti farti questa domanda:

Pensi che dopo un po’ di tempo il tuo blog personale si possa convertire in qualcosa di più “serio”?

Te lo chiedo perché moltissima gente comincia il proprio blog personale senza pensare che  magari dopo un po’ possa crescere tanto e quindi scelgono di creare un blog gratis. Di solito pensano così “vabbè, per ora comincio con un blog gratuito e se poi mi serve qualcosa di più potente lo cambierò”. Il problema è che quando arriva il momento di cambiare in molti si pentono della decisione che hanno preso prima

Il “cambio” da un blog gratuito a una piattaforma più professionale si può convertire in un grave problema e potresti perdere quasi tutte le visite che ricevi da Google. Nel mio caso ad esempio, nella maggior parte dei miei blog vorrebbe dire perdere anche un 60% delle visite.

Come vedi è un qualcosa di molto importante e devi quindi valutare bene fin dall’inizio cosa fare. Un blog gratuito può limitare notevolmente la tua crescita e, a volte, un investimento di pochi euro può evitare di pentirsi in futuro e di peredre alla fine più tempo e più soldi.

Credi che prima o poi il tuo blog si convertirà in qualcosa di serio?

👚 Come creare un blog di moda

Questo è il tipo di blog (scusa la ridondanza) più di moda degli ultimi anni. Ci sono decine di ragazze che hanno cambiato la propria vita investendo il proprio tempo nella creazione di un fashion blog. Occhio che bisogna sapere come mantenerlo.

👚 Come creare un blog di moda Click to Tweet

Non basta semplicemente scrivere qualche articoletto di moda, tendenze, etc… Il design del blog è fondamentale per fare in modo che la gente possa vedere tutti i dettagli dei vestiti e dei complementi che vengono presentati nel blog (vestiti, pantaloni, scarpe, orecchini, etc…).

Mettiamo subito le cose in chiaro: se vuoi creare un blog di moda serio e guadagnarci in un futuro non potrai farlo gratuitamente.

Con la concorrenza che c’è in questo settore dovrai investire nella qualità dei tuoi post, così come nel differenziarti dagli altri.

Grazie a WordPress poi non sarà difficile trovare un buon tema dedicato al settore moda e connettere il tutto ai tuoi account socials (Instagram, Facebook, Twitter, etc…).

La qualità e la passione si notano in un blog di moda. È proprio per questo che la cosa più importante in realtà è che ti piaccia davvero il settore. Ci sono così tante blogger di moda che una in più a cosa serve se non sa trasmettere qualcosa di diverso 😉 ?

Ecco tutto ciò che ti serve per creare un blog di moda

💻 Come creare un blog professionale

Creare un blog professionale è uno dei modi migliori per far sapere chi siamo, per cercare lavoro, etc… Esistono diversi tipi di blog di questo genere: creare un blog di viaggi, uno di fotografia, uno di marketing digitale, etc…

💻 Come creare un blog professionale Click to Tweet

In pratica è come avere una carta di presentazione online dove dimostriamo quello che sappiamo fare. In questo modo chi è interessato al settore di cui parliamo avrà la opportunità di conoscerci (e magari di contrattare i nostri servizi).

Anche in questo caso il mio consiglio è quello di evitare come la peste il creare un blog gratis visto che la immagine che daresti di te non sarebbe la migliore. Dovresti utilizzare WordPress ed un design che ispiri fiducia. Considera poi che utilizzando WordPress in un hosting professionale potrai installare tutti i plugins necessari per fare tutto ciò che potrebbe essere utile al tuo business (design, e-commerce, pagamenti online, etc…). Inoltre il posizionamento web del tuo sito sarebbe più semplice grazie all’aiuto dei plugins che fanno buona parte del lavoro.

Il bello di un blog professionale è la possibilità di offrire i tuoi servizi alle aziende o ad altre persone mentre scrivi degli articoli associati con l’argomento del tuo blog. In questo modo vinci 2 volte: scrivi su qualcosa che t’interessa davvero ed il sito si posizionerà molto prima.

Ecco tutto ciò che ti serve per creare un blog professionale

🏢 Come creare un blog aziendale(impresa, servizi, etc.)

Creare un blog aziendale è una delle forme migliori (e meno costose) per migliorare la visibilità della tua impresa (o dei prodotti e servizi che vendi). Creare contenuti utili e di qualità è uno dei modi più fruttiferi per posizionarsi su Google e fare in modo quindi che ti possano incontrare facilmente.

🏢 Come creare un blog aziendale Click to Tweet

E non solo questo… Potrai vendere i tuoi prodotti apportando però un plus che solo un sito ben fatto può dare.  Se ad esempio vendi pneumatici, li potrai vendere ma ad esempio facendo dei video su come si montano o degli articoli dando ulteriori consigli sul loro utilizzo, su quale pneumatico utilizzare a seconda del tempo, etc… In questo modo potrai creare una relazione di fiducia tra la tua marca ed il cliente.

Evita di creare il blog gratis visto che la immagine che daresti della tua azienda sarebbe pessima. Dovresti utilizzare WordPress ed un design che ispiri fiducia. Considera poi che utilizzando WordPress in un hosting professionale potrai installare tutti i plugins necessari per fare tutto ciò che potrebbe essere utile al tuo business (design, e-commerce, pagamenti online, etc…). Inoltre il posizionamento web del tuo sito sarebbe più semplice grazie all’aiuto dei plugins che fanno buona parte del lavoro.

Vedrai che l’immagine della tua impresa sarà sempre più potente e di fiducia perché non solo starai offrendo i tuoi prodotti e servizi, ma starai apportando valore reale con i consigli che dai nel blog. A chi credi che si dirigeranno i clienti quando dovranno scegliere da chi comprare? Da chi semplicemente vende un prodotto o da chi oltre a vendere li sta aiutando con i contenuti del blog?

Ecco cosa ti serve per creare un blog aziendale

🛒 Come creare un blog per un E-Commerce

Creare un blog per un E-Commerce è uno dei modi migliori per migliorare il suo posizionamento e per dare quel valore aggiunto ai prodotti che vendi che molti concorrenti invece non danno. A Google piace il contenuto “fresco” e lo posiziona al meglio. Pubblicare quindi con frequenza sul proprio blog associato all’E-Commerce, rimandando ogni tanto qualche link ai nostri prodotti, ci aiuterà tantissimo per quanto riguarda il posizionamento (e quindi le vendite).

🛒 Come creare un blog per E-Commerce Click to Tweet

La possibilità del blog in questo caso sono infinite: articoli creati per annunciare nuovi prodotti, per annunciare nuove offerte, eventi associati all’E-Commerce o ai prodotti, concorsi, sconti, etc… Questa “attività” costante sul blog aiuta il consumatore nella scelta finale e molte volte è proprio l’ago della bilancia tra una vendita ed una “quasi” vendita.

È proprio per questo che ormai è già da qualche anno che la moda è quella di creare un e-commerce come un blog. 🙂

Nel caso di un blog per e-commerce non dovrai usare una piattaforma gratuita per creare un blog gratis visto che l’immagine della tua marca o del tuo E-Commerce ne risentirebbero.

Tutte queste sono caratteristiche che si possono configurare senza problemi su WordPress utilizzando uno degli hosting che ti dirò più sotto. Design, e-commerce, pagamenti online, etc… sono molto spesso dei semplici plugins di WordPress. Anche il posizionamento SEO è facilitato dalla presenza di numerosi plugins di questo tipo.

Vedrai che l’immagine della tua impresa sarà sempre più potente e di fiducia perché non solo starai offrendo i tuoi prodotti e servizi, ma starai apportando valore reale con i consigli che dai nel blog. A chi credi che si dirigeranno i clienti quando dovranno scegliere da chi comprare? Da chi semplicemente vende un prodotto o da chi oltre a vendere li sta aiutando con i contenuti del blog?

Ecco cosa ti serve per creare un blog per un E-Commerce

Come creare un blog gratis facilmente (Hosting gratis + Blog gratis)

Creare un blog gratuito è senza dubbio una delle opzioni con le quali la gente si lancia al mondo del blogging più spesso (soprattutto quando parliamo di blogs personali).  Ecco i pro e i contro:

Se alla fine scegli di cominciare su una piattaforma gratuita, vedrai che ci sono migliaia di pagine dove creare un blog gratis, anche se queste sono le 2 che ti consiglio:

Come creare un blog con Blogger

Blogger è una delle piattaforme più usate tra quelle gratuite presenti su internet. È la piattaforma proprietaria di Google e per questo ti permette di connettere molti dei suoi servizi facilmente (profilo di Google +, commenti Google +, etc…)

Ci sono centinaia di desgins e temi HTML pronti all’uso da usare nel proprio blog (e se sai qualcosa di CSS o HTML potrai personalizzare il tutto). Un tip: utilizza solo i temi che siano responsive (e cioè adattati al traffico da cellulare) visto che Google da sempre più importanza a questo tipo di traffico.

Il dominio che ti offre Blogger è del tipo “tuodominio.blogspot.com”, però se compri un dominio con qualsiasi domainer lo potrai associare senza nessun problema. Certo non sarà più gratuito, anche se comprare solo un dominio senza hosting non costa più di 10€ all’anno.

Ecco cosa ti serve per creare un blog gratis su Blogger

tipo

Ti lascio una guida che ha fatto Google sul come creare un blog su blogger (blogspot) dove spiega un po' le nozioni di base e come funziona la piattaforma. Fai clic su Come creare un blog su Blogger

 

In questo video ti spiego come creare un accout su Blogger in 5 minuti 😃

 

 

Importante: anche se è semplicemente un blog gratuito, dipendendo da cosa offri (cosa vendi) il tuo blog potrebbe necessitare di un adattamento legale.

Come creare un blog con WordPress .com

È un po’ meno facile da configurare ed utilizzare comparato con Blogger, però appena ti sarai abituato vedrai che è facilissimo. Uno dei punti forti (ai quali blogger non arriverà mai) è che ha moltissime opzioni in più quando si tratta di scrivere articoli, categorie, edizione del testo avanzata, etc… Per tutti questi motivi lo preferisco a blogger (e non sono l’unico visto che WordPress è il più usato al mondo).

Il design e i temi sono fatti meglio e l’installazione e configurazione di un nuovo tema è davvero semplice e non devi sapere proprio un bel niente di HTML o CSS. I migliori temi sono, ovviamente, a pagamento e quindi se vorrai “crescere” come blogger dovrai prima o poi comprare un tema professionale.

Il dominio che ti offre WordPress.com sarà del tipo “tuodominio.wordpress.com”. Se lo desideri potrai comunque comprare un dominio proprio ed associarlo a wordpress.com. Il costo dell’associazione sarà di 13$ circa l’anno. Se invece decidi di comprare il dominio direttamente da loro, non pagherai meno di 18$ (abbastanza caro quindi). Occhio però: se un giorno decidessi di passare a wordpress.org, sarebbe tutto molto più facile con rispetto a farlo da blogger.

Ecco cosa ti serve per creare un blog gratis su wordpress.com

Come registrare un dominio e acquistare l’hosting

La prima cosa da fare è quella di scegliere un dominio per il tuo blog, qualcosa di breve e facile da ricordare. Visto che sarà il tuo primo spazio su internet, ti consiglio di creare il blog su un argomento che ti piace ed appassiona perché altrimenti finirai per chiuderlo dopo poco tempo. Una volta che avrai un blog ben avviato potrai poi crearti una rete di blog su altri argomenti (solo per guadagnarci).

Meglio .com, .it, .net, .nonsocosa?

Meglio prendere, se disponibile, il .com. I suffissi tipici di uno stato (.it, .es, .fr, etc…) limitano molto il raggio d’azione del tuo blog. Comunque sia, se stai registrando un dominio con il nome di una marca o con il tuo nome (che può essere una marca: personal branding) ti consiglio di registrare .it e .com per evitare che in futuro quando sarai famoso (e mi dirai grazie hehehe) qualcuno possa comprare un dominio con il tuo nome solo per ingannare la gente.

Come creare un blog su Siteground

Ti ho preparato  un video tutorial che ti spiega passo a passo come registrare il tuo dominio ed acquistare l’hosting dal miglior provider che ho trovato: siteground.

Nel video spiego il perché considero Siteground come il miglior hosting wordpress in circolazione. Ti riassumo i 4 punti fondamentali qui:

  • Low Cost -> dominio più hosting per 1 anno = 57 euro!!! (sono meno di 5 eur al mese!!!)
  • Server europei -> il tuo sito si caricherà più velocemente per  i tuoi clienti europei (e non sarà penalizzato da Google)
  • Uptime 100% -> la mia rete di blogs non è mai stata offline con siteground 😉
  • Supporto ottimo -> l’help desk di siteground è veloce, affidabile e anche simpatico. C’è una chat  online per  risolvere  in pochi istanti qualsiasi problema!

Se non ti piacciono i video, eccoti il riassunto (con le immagini) di come devi fare per comprare dominio e hosting da siteground.

Innanzitutto devi avere chiara una cosa: vuoi fare il tuo primo blog(o sito) e non pensi che comprerai nessun altro dominio? In questo caso ti consiglio di scegliere il piano StartUp di Siteground.

Se invece pensi che in futuro (o anche fin da subito) avrai più di un blog o sito internet, ti straconsiglio il piano GrowBig che, per circa 40€ in più all’anno ti consente di hostare un numero infinito di domini (e ti permette quindi di avere un numero illimitato di blogs).

Vediamo quindi i due casi.

Voglio aprire un solo sito

1 – Vai al sito di siteground

2 – Scegli il piano “StartUp” che è più che sufficiente per il tuo blog. Vedi la immagine qua sotto:

piani hosting siteground

3 – Decidi il nome del dominio e l’estensione. Come ti dicevo prima ti consiglio di scegliere .com per questioni di maggior respiro internazionale per il tuo blog 😉

wordpress hosting

4 – Completa l’iscrizione inserendo i tuoi dati: nome, cognome, indirizzo, cap, carta di credito, etc…

hosting per wordpress siteground italia

5 – Dopo aver inserito anche i dati della carta di credito con cui vuoi pagare, arriverai all’ultima parte della schermata dove dovrai deselezionare alcuni servizi extra che siteground ti offre, ma che non sono necessari. In questo modo potrai pagare il meno possibile!!!

miglior hosting per wordpress

Voglio aprire (ora o in futuro) più di un sito

1 – Vai al sito di siteground

2 – Scegli il piano “GrowBig”. Vedi la immagine qua sotto:

come creare un blog hosting

3 – Decidi il nome del dominio e l’estensione. Come ti dicevo prima ti consiglio di scegliere .com per questioni di maggior respiro internazionale per il tuo blog 😉

wordpress hosting

4 – Completa l’iscrizione inserendo i tuoi dati: nome, cognome, indirizzo, cap, carta di credito, etc…

hosting per wordpress siteground italia

5 – Dopo aver inserito anche i dati della carta di credito con cui vuoi pagare, arriverai all’ultima parte della schermata dove dovrai scegliere il data center (se è per clienti italiani, scegli quello a Milano), la durata dell’hosting (comincia con 1 anno) ed alcuni servizi extra che siteground ti offre (che personalmente non uso).

creare un blog

E fine! Hai appena comprato un dominio ed un hosting dove potrai cominciare a costruire il tuo nuovo blog!! Ti arriveranno 2 mail:

  • Nella prima Siteground ti dice che hai pagato per il servizio
  • Nella seconda ti  manderà i link e tutte le informazioni necessarie per poter entrare nel tuo nuovo account
Ok ! Ma… E ora???

Bhe… È il momento di passare alla seconda missione!

Come creare un Blog WordPress

Il dominio è pronto, l’hosting (cioè lo spazio dove si salveranno tutti i file che caricherai sul tuo blog) pure. Adesso devi creare un blog! Ecco come fare:

Nel video ti spiego sia come creare il blog, sia come impostare le cose più importanti come:

  • I permalinks
  • Le categorie
  • Come installare un tema nuovo

Se sei sempre quello a cui non piacciono i video (mannaggia a te :D) eccoti il riassunto con le immagini di come aprire un blog:

1 – Torna su Siteground

2 – Clicca su Login e poi inserisci username e password (sono nelle mail che ti ha mandato siteground ;))

fare un blog

3 – Dovresti essere entrato nel pannello di controllo. Clicca sulla tab “My Accounts” e poi su bottone rosso dove c’è scritto cPanel.

come si apre un blog

4 – Nella schermata successiva dovrai cercare fra gli Autoinstallers uno che si chiama WordPress

crea blog

5 – Clicca su Install

softaculous wordpress

6 – Ok, ci siamo! Adesso devi solo completare la prossima schermata con i dati del blog:

wordpress-siteground

installare-siteground-wordpress

Finito! Il blog è già online 😉

Come creare un Logo

Pensavi di aver finito? E invece manca ancora una cosa: il Logo!

Un sito internet senza un bel logo è come una macchina senz’anima. Sembra qualcosa di scontato ma non lo è.

Pensaci: tutte le grandi marche del mondo spendono migliaia di euro per creare un bel logo, accattivante, che esprima il concetto di quella marca osservandolo.

Un servizio online che ti permette di creare degli splendidi loghi senza l’aiuto di nessuno è Logaster.

Con questo servizio puoi creare un logo e l’immagine favicon per il tuo sito. Se non sai cos’è, l’immagine favicon è quella che si visualizza nel browser nella scheda in alto a sinistra:

immagine favicon

Logaster ti permette di cambiare praticamente tutto: stile, colore, testo, l’icona e la posizione del tuo logo. Inoltre puoi ottenere il logo in diversi formati (.png, .jpg, .pdf, etc..) ed ottimizzato per i socials come Facebook, Twitter, Instagram, etc…).

È semplicissimo, vai sul sito, clicchi su “Create a logo” e poi inserisci il nome del tuo sito e l’attività che più si avvicina alla tua.. Ed il gioco è fatto! Il sito ti propone decine di loghi, tutti molto belli. Guarda i loghi che ha creato per me in 5 secondi:

creare un logo con logaster

Logaster propone poi un servizio professionale per venire incontro alle esigenze particolari che tu possa avere. I prezzi sono molto concorrenziali. Straconsigliato 😉

Adattamento legale del blog

Quando crei un blog devi ricordare gli aspetti legali che derivano dal tipo di blog che hai creato, dai dati che raccogli dalle visite dei clienti e/o lettori, etc… A seconda di questi (ed altri) fattori dovrai aggiungere certi disclaimer o altri al tuo spazio su internet.

Ad esempio se nel tuo blog offri servizi professionali o vendi alcuni prodotti, ti servirà una pagina di “Condizioni di vendita” che ovviamente non ti servirà in un blog dove semplicementi parli di te stesso o di un argomento, ma senza vendere nulla.

In entrambi i casi però, nel caso tu abbia una newsletter nella quale registri i nomi e le mail dei sottoscrittori, dovrai essere apposto con il Regolamento generale sulla protezione dei dati.

Per fare le cose più facilmente, non posso fare altro che consigliarti un servizio come quello di iubenda, con il quale sarai sempre al sicuro per quanto riguarda la parte legale del tuo blog senza dover perdere del tempo in qualcosa che non è il business.

Ricorda che le leggi cambiano spesso e quindi (come per la parte della fatturazione) è meglio affidare la parte legale a qualcuno che sa cosa sta facendo.

iubenda

Iubenda è un tool in parte gratuito (potrai quindi generare i documenti di base gratis come ad esempio la privacy policy) ed in parte a pagamento.

Ricorda che non si tratta semplicemente di essere apposto con la legge ma di dare fiducia ai lettori del blog facendo vedere che si è seri in tutti gli aspetti.

Hai finito! Complimenti! Adesso sai come creare un blog!

Si, ma io voglio cominciare a scrivere degli articoli sul mio nuovo blog!!!

Allora devi fare così:

  1. Con il nome utente e la password che hai scelto nell’ultima schermata, vai alla direzione www.nometuosito.xxx/wp-admin
  2. Inserisci nome utente e password e entri nel pannello di controllo di WordPress

Da li poi puoi cominciare a fare tutto quello che vuoi 😉 Alla fine del secondo video comunque spiego un po’ come fare per creare un articolo su wordpress e come cambiare il tema predefinito.

Altre cose importanti

Creare un blog e cominciare a pubblicare sono, ovviamente, solo il primo passo verso il successo. Una buona strategia ed un calendario di pubblicazione che rispetti sono la spinta iniziale di cui ha bisogno il blog.

Arriverà però un momento in cui dovrai far crescere le tue conoscenze di SEO, quella materia che studia come posizionare i siti internet su Google per fare in modo di ottenere più visite per il proprio blog.

➤ Curso de SEO

A la hora de crear un blog y escribir artículos debes tener en cuenta qué palabras clave definen mejor tu contenido, precisamente para intentar posicionarte por ellas en los primeros puestos de Google. Esto se consigue haciendo lo que se llama un estudio de palabras clave (también se explica en el curso de SEO que te comentaba antes).

Y para que puedas hacerlo con la herramienta que uso en este blog aquí tienes una guía con vídeos en la que lo explico todo paso a paso: